Crypto Black Monday: Bitcoin ha perso $ 700 a causa dell’aumento delle paure della seconda ondata di COVID-19

Il mercato delle criptovalute, insieme a Wall Street e all’oro, ha perso parti significative di valore a seguito dell’aumento dei casi confermati da COVID-19 e di ulteriori restrizioni in Europa.

La capitalizzazione di mercato delle criptovalute ha perso circa $ 18 miliardi di valore da ieri. Bitcoin è precipitato da quasi $ 700 a $ 10.300 a un certo punto, mentre le altcoin hanno peggiorato la situazione con alcuni forti cali a due cifre.

Bitcoin cade duro

Solo pochi giorni fa, Bitcoin ha tentato di superare il livello psicologico di $ 11.000 in due occasioni. Tuttavia, l’asset non ha potuto avere successo su nessuno dei due ed è rimasto scambiato appena al di sotto di $ 11.000.

Ieri, tuttavia, la situazione è rapidamente peggiorata quando BTC ha iniziato a scendere liberamente da circa $ 10.990 al suo minimo giornaliero di $ 10.296 (su Binance). Da allora, Bitcoin Billionaire ha recuperato leggermente e attualmente scambia circa $ 10,380, che è ancora una diminuzione del 5% su una scala di 24 ore.

Gli sviluppi negativi di Bitcoin assomigliavano a quelli di altri mercati finanziari. Anche il prezzo dell’oro è passato dal suo massimo giornaliero di 1.960 dollari l’oncia a circa 1.880 dollari nel giro di poche ore. Da allora, anche il metallo prezioso ha riguadagnato terreno e viene scambiato oltre i 1.900 dollari.

Anche i tre più importanti indici del mercato azionario di Wall Street hanno iniziato la sessione di negoziazione di ieri con cali significativi e hanno chiuso in rosso. I movimenti hanno seguito il calo delle azioni europee sulla possibilità di implementare restrizioni più rigorose a causa dell’aumento dei casi confermati da COVID-19.

Come accade tipicamente dopo un forte calo dei prezzi da Bitcoin, la maggior parte delle monete alternative ha seguito l’esempio. Ethereum è sceso del 10% da ieri a $ 336. Ripple (-6%) lotta per rimanere sopra $ 0,23.

Polkadot (-15%) e Binance Coin (-12%) sono i perdenti più sostanziali tra i primi 10

Bitcoin Cash (-7%), Chainlink (-9%), Crypto.com Coin (-5,5%) e Anche Litecoin (-9%) è in rosso.

Come si vede nel grafico sopra, il rosso domina l’intero mercato. Dalle quote più basse, Uniswap è in testa con un calo del 30% e UNI scambia a 3,8 $. Solo pochi giorni fa, il token di governance lanciato di recente da Uniswap era a $ 7.

Segue Elrond con una diminuzione del 21%. NEO (-21%), Aragon (-20%), HedgeTrade (-18%), SushiSwap (-22%), Arweave (-18%), Kusama (-18%), Ren (-15%) e Balancer (-16,5%) sono alcuni dei token che precipitano con percentuali a due cifre.

In totale, la capitalizzazione di mercato delle criptovalute è scesa dal picco di ieri a $ 349 miliardi a circa $ 328,5 miliardi al momento della stesura di queste righe.