Interesse di ricerca per Bitcoin Highest in Africa e Sud America

I dati di Google Trends compilati da Blockchaincenter.net mostrano che l’interesse per la ricerca di Bitcoin è più alto in Kenya e Brasile.

Una mappa interattiva che mostra il livello di interesse della crittovaluta in tutto il mondo rivela che le ricerche Bitcoin sono più concentrate nei paesi dell’Africa e del Sud America.

Secondo la mappa pubblicata su Blockchaincenter.net, i dati di Google Trends mostrano che il Bitcoin (BTC) domina l’interesse di ricerca in Africa. Il 94,7% di tutte le ricerche relative alle valute crittografiche – tra cui BTC, Bitcoin Cash (BCH), Cardano (ADA), Dogecoin (DOGE), Ethereum (ETH), IOTA, Litecoin (LTC), Monero (XMR), XRP e Tron (TRX) – in Kenya sono per Bitcoin, mentre Nigeria e Sudafrica hanno avuto percentuali elevate rispettivamente dell’89,4% e dell’89%.

L’adozione di Crypto in Africa

La ricerca indica che in futuro i paesi africani potrebbero diventare attori chiave della crittografia. Il Cointelegraph ha riferito che l’oratore della Camera dei Rappresentanti nigeriana ha chiesto un quadro giuridico sostanziale per le valute crittografiche nel luglio 2019.

Tuttavia, il Sudafrica ha il 13% della proprietà delle valute crittografiche in Africa, il più alto tra gli utenti di internet della regione.

In aprile, l’autorità di regolamentazione finanziaria del Paese ha emesso un documento programmatico che afferma che le attività e i beni crittografici relativi alle valute virtuali „non possono più rimanere al di fuori del perimetro normativo“.

Risposta della Bitcoin alla pandemia

Il Sud America ha quattro paesi nella top ten dei dieci più „massimalisti Bitcoin“ rispetto ai tre dell’Africa. Il Brasile ha avuto il maggiore interesse di ricerca in BTC al 92,6%, mentre sia il Cile che l’Ecuador sono stati circa l’89%. L’Argentina ha avuto l’interesse più basso tra i primi dieci paesi della regione con l’87,7%.

La pandemia di coronavirus sembra aver scatenato una maggiore domanda di crypto in queste nazioni. Il Cointelegraph ha riferito in aprile che il volume di trading peer-to-peer di BTC in Argentina, Cile e Venezuela ha raggiunto i massimi storici.

Il Venezuela non ha raggiunto i primi dieci posti sulla mappa di cui sopra, ma l’interesse di ricerca di BTC nella regione era ancora del 75,2%. Il recente interesse potrebbe essere dovuto alla sospensione del sistema bancario nazionale del Paese nell’ambito delle misure di quarantena.